Skip to main content

Palatino di Roma: La Guida Completa

 Palatino di Roma: La Guida Completa
Palatino di Roma è uno dei più famosi “Sette Colli di Roma” -Le colline nei pressi del fiume Tevere, dove diversi insediamenti antichi, una volta sviluppate e gradualmente si sono uniti insieme per formare la città. Il Palatino, uno dei colli più vicini al fiume, è tradizionalmente considerato come il sito della fondazione di Roma. La leggenda vuole che fu qui nel 753 aC che Romolo, dopo aver ucciso il fratello, Remus, ha costruito un muro di difesa, ha istituito un sistema di governo e ha iniziato l’insediamento che sarebbe crescere fino a diventare la più grande potenza del mondo antico occidentale.

Naturalmente, ha chiamato la città a se stesso.

Il Palatino è parte della principale area archeologica di Roma antica ed è adiacente al Colosseo e il Foro Romano. Eppure, molti visitatori di Roma vedono solo il Colosseo e il Foro e il Palatino saltare. Essi sono mancanti. Il Palatino è pieno di affascinanti rovine archeologiche, e l’ammissione alla collina è incluso con il biglietto Forum / Colosseo combinato. E ‘sempre molto meno visitato di quelle di altri due siti, in modo da grado di offrire un bel sollievo dalla folla.

Ecco alcuni dei siti più importanti del Palatino, oltre a informazioni su come visitare.

Come arrivare al Palatino

Il Palatino è raggiungibile dal Foro Romano, da cuscinetto a sinistra dopo l’Arco di Tito, una volta che hai già inserito il Forum dal lato Colosseo. Se ti sei collegato al forum da Via di Fori Imperiali, si vedrà il Palatino che incombono minacciosamente sopra il Forum, al di là della Casa delle Vestali. Si può prendere nel mirino del Foro come si testa in direzione del Palatino-non si può davvero perdersi lungo la strada.

Il nostro posto preferito per accedere al Palatino è da Via di San Gregorio, che si trova appena a sud (dietro) il Colosseo. Il vantaggio di entrare qui è che ci sono meno gradini da salire, e, se non avete acquistato il vostro biglietto al Palatino, Colosseo e il Foro, si può acquistare qui. Non c’è quasi mai una linea, e non dovranno aspettare in linea molto lunga in coda biglietto Colosseo.

Se stai prendendo i mezzi pubblici, la fermata della metropolitana più vicina è Colosseo (Colosseo) sulla linea B. L’autobus 75 passa dalla Stazione Termini e si ferma vicino l’ingresso Via di San Gregorio. Infine, i tram 3 e 8 fermano sul lato est del Colosseo, a pochi passi per l’ingresso Palatino.

Punti salienti del Palatino

Come molti siti archeologici di Roma, il Palatino era il luogo delle attività umane e lo sviluppo costante nel corso di molti secoli. Di conseguenza, le rovine giacevano uno sopra l’altro, e spesso è difficile distinguere un elemento da un altro. Inoltre, come molti siti in Roma, la mancanza di segnaletica descrittiva rende difficile sapere a che cosa stai cercando. Se siete molto interessati all’archeologia romana, ne vale la pena di comprare una guida, o almeno una buona mappa, che offre più informazioni sul sito.

In caso contrario, si può semplicemente passeggiare per la collina al tempo libero, godersi lo spazio verde e apprezzare la vastità degli edifici lì.

Come si vagare, cercare questi siti più importanti sul Palatino:

  • Palazzi imperiali:  Questo vasto complesso comprende la Domus Flavia e Domus Augustana ed è stata la casa di imperatori romani dal tempo di Augusto alla caduta dell’Impero d’Occidente nel 5 ° secolo dC E ‘stato ampliato e ristrutturato nel corso dell’anno, s e quali rimane oggi sono frammenti di cinque secoli o più di costruzione. Importanti anche lo Stadio, che potrebbe essere stato usato per le corse dei cavalli o come il giardino privato dell’imperatore Domiziano e le Terme di Settimio Severo 3 ° secolo, costruito durante uno degli ultimi grandi espansioni del Palazzo.
  • Veduta del Circo Massimo:  Dalla zona Palazzo, si può passeggiare a bordo del Palatino e guardare giù sopra il Circo Massimo, il campo di regata immensa sotto il Palatino. Sarete prendendo nella stessa vista gli imperatori romani godevano-guardavano corse dei carri e altri spettacoli da questo trespolo alto sopra la mischia.
  • Il Museo Palatino:  Questo piccolo museo contiene grandi sculture, la maggior parte di loro in frammenti, rinvenuti durante gli scavi sul Palatino. E ‘libero di entrare, vale la pena per una breve sosta, e non ci sono servizi igienici anche qui.
  • Case di Augusto e Livia:  l’imperatore Augusto e sua moglie Livia avevano case side-by-side sul Palatino. Entrambi sono stati riccamente decorate con affreschi e mosaici, molti dei quali rimangono. Alla Casa di Augusto, si può anche vedere lo studio privato dell’imperatore, dove scrisse la sua autobiografia, Le Deeds del divo Augusto,  nel 14 dC ragazzo modesto. È possibile visitare entrambe le case su un biglietto combinato, ma è necessario prenotare in anticipo, ed i siti chiudere spesso per la conservazione e le riparazioni. Per saperne di più, visitare il sito Web COOP Cultura .
  • I romulani Rifugi:  Vicino alle case di Augusto e Livia, vedrete un cartello che indica la Casa Romuli . Fare la deviazione verso il lato opposto del colle Palatino più vicina al fiume, e si può vedere ciò che resta di ciò che gli archeologi ritengono è il più antico sito di insediamenti umani sul Palatino. Una volta semplici waddle e fango tettoie coperte con tetti di paglia, ciò che rimane ora sono buche di palo e fondazioni tagliati nel letto tufo. Il gruppo di abitazioni è stata soprannominata “La casa di Romolo” -anche se non ci sono prove certe che Romolo mai vissuto qui. Eppure, essi rappresentano un pezzo importante del primo sviluppo di Roma. Da questo punto di vista, si avrà anche una bella vista della cupola della Basilica di San Pietro in lontananza.
  • Criptoportico:  Questo passaggio 130 metro lungo coperto è stato costruito per gli imperatori di viaggiare da un palazzo all’altro in relativa segretezza e al sicuro da tempo e aspiranti assassini. (Questo non ha funzionato per la dispotica Caligola, che sarebbe stato ucciso in questo corridoio nel 41 dC) Il corridoio contiene alcuni frammenti di volta, soffitti scolpiti, e, in una calda giornata di sole a Roma, non c’è posto più fresco per essere.
  • Orti Farnesiani:  costruire dal cardinale Alessandro Farnese nel 1500, i Giardini Farnese fu il primo orto botanico privato in Europa. Per lo sgomento di archeologi moderni, il giardino copre gran parte di quello che era il Palazzo di Tiberio e incorporare alcune delle rovine. Anche se è niente come il suo antico splendore, il giardino è ancora un bel posto per passeggiare, e ci sono un sacco di ombra, spazi verdi dove si può riposare e rinfrescarsi. Assicurarsi di anatra nel Ninfeo, una grotta artificiale costruito per evocare strutture romane precedenti. Anche ai Giardini Farnese, ci sono diverse terrazze con vista sul Foro Romano, il Campidoglio e oltre. Questi punti di vista offrono alcune delle viste più iconici di Roma e non sono da perdere.

Pianificare la vostra visita al Palatino

L’ammissione al Palatino è incluso in un biglietto combinato per il Colosseo e il Foro Romano. Dal momento che si molto probabilmente desidera visitare questi siti sul vostro viaggio a Roma, si consiglia vivamente di vedere il Palatino pure. È possibile acquistare i biglietti in anticipo dal funzionario sito COOP Cultura  o attraverso vari fornitori di terze parti. I biglietti sono € 12 per gli adulti e gratuito per i minori di 18 anni di età. COOP Cultura addebita una 2 € per tassa di biglietti per gli acquisti online. Ricordate, se non si dispone di biglietti in anticipo, si può andare verso l’ingresso Palatino in Via di San Gregorio e acquistare i biglietti con poca o nessuna attesa.

Alcuni altri suggerimenti per la vostra visita:

  • Indossare scarpe comode.  Il terreno sotto i piedi spazia da percorsi terra battuta al cemento marciapiedi di pietre del selciato irregolare e strade fissati in epoca romana. Ci sono anche le scale in diversi luoghi. Si dovrebbe essere ragionevolmente in forma per camminare e indossare robuste, scarpe comode.
  • Portate una bottiglia d’acqua. Soprattutto se si visita in estate, sarete a piedi sotto il sole caldo, spesso in aree senza ombra, in modo da portare una bottiglia d’acqua riutilizzabile. Ci sono un paio di fontane d’acqua sul Palatino dove si può riempire la vostra bottiglia, ma non c’è l’acqua in bottiglia in vendita sulla collina.
  • Portare uno spuntino o un pic-nic, ma essere discreto. Particolarmente vicino ai Giardini Farnese, ci sono panchine e alcune aree in cui è possibile plop giù sull’erba e mangiare un panino che hai portato avanti. Tuttavia, non portare una coperta e cestino da picnic e capire su oziare per qualche ora. Pic-nic di per sé non è consentita sul Palatino, tuttavia, nessuno vi inseguirà fuori se ci si ferma per qualche minuto per uno spuntino veloce. Si noti che non ci sono cibi e bevande vendite sul Palatino, quindi se non portare uno spuntino, il tempo la vostra visita per la prima o dopo il pranzo.
  • Non cercare di vedere tutti e tre i siti in un solo giorno.  L’area archeologica combinato del Palatino, il Foro Romano e il Colosseo è tentacolare, affollato e travolgente. Non tenta di prendere in tutti e tre i siti nel vento un giorno, avrete modo up esausto e alla fine non apprezzeranno quello che stai vedendo. Il biglietto è buona per 24 ore dal momento in cui entra la prima attrazione. Quindi, se si visita il Foro e il Palatino il primo giorno e inserito, per esempio, alle ore 10, si può vedere il Colosseo il giorno dopo, a patto che si inserisce entro le ore 10 Vi consigliamo vivamente di diffondere la vostra visita più di due giorni.

You may also like