Skip to main content

Tribes Hill in Thailandia: le persone, le questioni etiche, responsabili Tours

Tribes Hill in Thailandia: le persone, le questioni etiche, responsabili Tours

Se stai visitando Nord della Thailandia, in particolare la regione di Chiang Mai, si sente la frase “tribù delle colline” gettato in giro un sacco, soprattutto dalle agenzie di viaggio che cercano di vendere escursioni.

Non è sempre chiaro esattamente ciò che “tribù di collina” ( Chao Khao in tailandese) significa. Il termine è nato nel 1960 e si riferisce collettivamente i gruppi delle minoranze etniche che vivono nel nord della Thailandia. Decine di trekking / società di trekking e agenzie di viaggio offrono tour tribù di collina dove gli stranieri escursione o sono guidati nelle montagne circostanti per visitare queste persone in villaggi periferici.

Durante le visite, i turisti sono spesso pagano una quota di iscrizione e ha chiesto di acquistare prodotti artigianali realizzati da queste minoranze. A causa della loro colorati, abiti tradizionali e colli allungati notevolmente ornate di anelli di ottone, il sottogruppo Paduang del popolo Karen del Myanmar / Birmania sono stati a lungo considerata un’attrazione turistica in Thailandia.

Le tribù Hill

Molte delle tribù delle colline attraversato in Thailandia dal Myanmar / Birmania e Laos. La tribù Karen collina, fatto di tanti sottogruppi, si presume che sia il più grande; se ne contano a milioni.

Anche se alcuni festival sono condivisi tra le diverse tribù di montagna, hanno ciascuno il proprio linguaggio unico, i costumi e la cultura.

Ci sono sette principali gruppi della tribù della collina in Thailandia:

  • Akha
  • Lahu
  • Karen
  • Hmong (o Miao)
  • Mien (o Yao)
  • Lisu
  • Palaung

The Long-Neck Paduang

La più grande attrazione turistica tra le tribù delle colline tende ad essere il collo lungo Paduang (Kayan Lahwi) sottogruppo del popolo Karen.

Vedendo donne che indossano pile di anelli di metallo – ci posizionati dalla nascita – sul collo è abbastanza sconvolgente e affascinante. Gli anelli deformano e allungare il collo.

Purtroppo, è quasi impossibile trovare un tour che permette di visitare “autentici” Paduang (collo lungo) persone (vale a dire, Paduang donne che non sono solo indossando gli anelli perché sono stati costretti o perché sanno faranno essere in grado di fare soldi da turisti in questo modo.

Anche se visitare in modo indipendente, ti verrà addebitato una tassa di entrata relativamente ripida di entrare in un villaggio “collo lungo” nel nord della Thailandia. Molto poco di questo biglietto d’ingresso sembra avere messo di nuovo nel paese. Non aspettatevi un culturali, National Geographic momento: la parte dei turisti del villaggio possono accedere è essenzialmente un grande mercato con i residenti che vendono artigianato e opportunità fotografiche.

Se siete alla ricerca della scelta più etica, è probabilmente meglio per ignorare qualsiasi tour che pubblicizza la tribù di collina Paduang come parte del pacchetto.

Questioni etiche e preoccupazioni

Negli ultimi anni, le questioni sono state sollevate circa se si tratta di etica per visitare le tribù delle colline della Thailandia. Le preoccupazioni non nascono solo perché il contatto con gli occidentali rischia di distruggere le loro culture, ma perché non v’è stata una crescente evidenza che queste persone vengono sfruttate da operatori turistici e altri che traggono profitto dalla loro popolarità tra i visitatori. Non molto del denaro guadagnato dal turismo rivoli di nuovo nei villaggi.

Alcuni hanno descritto trekking della tribù della collina come visiting “zoo umani”, dove i soggetti sono essenzialmente intrappolati nei loro villaggi, costretti a indossare abiti tradizionali e pagati poco denaro per il loro tempo. Ovviamente, questo è un estremo, e ci sono esempi di villaggi delle tribù che non soddisfano questa descrizione.

La situazione di queste minoranze etniche in Thailandia è reso più complicato dal fatto che molti sono i rifugiati che non hanno la cittadinanza thailandese e sono quindi già emarginate persone con diritti limitati e poche opzioni o vie di ricorso.

Visite etiche Hill Tribe

Tutto questo non significa che è impossibile visitare i villaggi nel nord della Thailandia in modo etico. Ciò significa che i turisti che vogliono “fare la cosa giusta” solo bisogno di essere un po ‘attenti circa il tipo di tour vanno in e la ricerca dei principali tour operator la visita tribù di collina.

In generale, i migliori tour sono quelli in cui si va in piccoli gruppi e soggiornare in villaggi stessi. Queste famiglie sono quasi sempre molto “grezzo” per gli standard occidentali – le abitazioni e servizi igienici sono molto semplici; zona notte sono spesso solo un sacco a pelo sul pavimento di una stanza condivisa. Per i viaggiatori interessati ad altre culture e alla ricerca di un’opportunità di interagire significativamente con le persone, questi tour possono finire per essere molto gratificante.

E ‘un vecchio dilemma per i viaggiatori e ancora oggetto di dibattito: visita tribù di montagna, perché le persone nei villaggi direttamente basano sul turismo, o non visitare per evitare di favorire il loro sfruttamento. Poiché molti membri delle tribù di montagna non sono state concesse la cittadinanza, le loro opzioni per guadagnarsi da vivere sono generalmente sottili: agricoltura (spesso lo stile debbio) o il turismo.

Le aziende Tour consigliati

compagnie turistiche etiche esistono nel nord della Thailandia! Evitare di sostenere cattive pratiche facendo una piccola ricerca prima di scegliere una società di trekking. Qui ci sono un paio di società di tour nel nord della Thailandia: